CONSIGLIO DEGLI STUDENTI – 18 MAGGIO 2015

0
203
Oggi 18 Maggio 2015 si è tenuto il Consiglio degli studenti in Ateneo.
All’ordine del giorno di oggi c’era il parere sull’Offerta Formativa 2015/2016.
Per la Scuola di Medicina erano presenti SOLO i rappresentanti di OPS – Obiettivo Professioni Sanitarie e Studenti Per che pur facendo presenti i molti limiti dei CCdLL triennali, hanno difeso gli interessi di questi ultimi, in particolare per quanto riguarda gli studenti già iscritti e la situazione delle Distaccate.
Sono state individuate tre criticitá fondamentali:
  • Il rischio quanto mai prossimo della possibile chiusura del Corso di Laurea in Scienze dei Beni Culturali con sede a Taranto,  per il quale ci siamo battuti sottolineando quanto sia ridicolo che nella culla della Magna Grecia, dove è possibile ammirare la Cattedrale di San Cataldo, il Castello Aragonese, le necropoli greco-romane e una moltitudine di monumenti di meravigliosa bellezza e importanza, non venga garantito lo stesso diritto garantito agli studenti iscritti allo stesso Corso di Laurea nella sede di Bari;
  • Il cambio delle modalità di accesso al Corso di Laurea di Scienze del Servizio Sociale, che, da decreto ministeriale, dall’anno prossimo dovrebbe ridurre il numero di iscritti utilizzando un test di ammissione che permetta l’accesso al suddetto corso solo ad un numero programmato di studenti (circa 250); in merito alla questione abbiamo sottolineato l’assurdità di una selezione tramite Test (di per sé molto spesso contestabile) che non può essere un mezzo per garantire un numero chiuso ad esempio calibrato sulle necessità del Servizio Sanitario Nazionale/Regionale (come avviene per Medicina e Chirurgia e per le Professioni Sanitarie), soprattutto considerando che fino allo scorso anno questo Corso di Laurea garantiva a circa 600 studenti la possibilità di intraprendere questo tipo di carriera; questa soluzione, a nostro parere, non è altro che il risultato della più totale disorganizzazione, nonché della gravissima carenza di Personale Docente necessario all’accreditamento di un Corso di Studio;
  • La possibilità di una riduzione dell’Offerta Formativa della Scuola di Medicina.
In merito a quest’ultimo punto, che ci riguarda nello specifico, siamo lieti di spendere qualche parola in più per esplicare al meglio la questione.
La Scuola di Medicina dell’Università degli Studi di Bari è organizzata, come l’intera Università, in una maniera quanto più generalistica possibile che punta alla riproposizione di Corsi di Laurea già esistenti nella sede centrale del Policlinico di Bari presso i poli didattici di Brindisi, Lecce, Tricase, Taranto e Acquaviva.
Purtroppo questa situazione sembra in mutazione, assolutamente negativa, che potrebbe prevedere la chiusura di alcuni Corsi di Laurea afferenti alla stessa Scuola a causa della mancanza di docenti attivatori dei predetti Corsi.
La nostra assoluta opposizione a una situazione di questo tipo non si è fermata all’indignazione ma alla formulazione di proposte per non solo favorire l’approvazione di tali Corsi ma ottimizzarne la didattica.
In che modo?
  • Per l’attivazione dei Corsi di Laurea abbiamo sottolineato l’importanza di riuscire ad avere i docenti attivatori mancanti o scardinandoli dai CdL non afferenti alla nostra Scuola o assumendo professori a contratto che possano colmare le lacune che impediscono di confermare i CdL preesistenti nell’Offerta Formativa 2014/2015.
  • Per quanto riguarda l’ottimizzazione della didattica, invece, la nostra idea è quella di creare dei poli specialistici che segnino un’esclusiva non solo all’interno del meridione ma di tutta la nazione e che diano una formazione quanto più specialistica possibile agli studenti ad essi iscritti, in modo da creare dei Corsi di Laurea di eccellenza che elevino l’importanza del polo didattico stesso e dell’intera Università.
Vi terremo aggiornati sugli sviluppi delle nostre proposte, fiduciosi di avere in Senato Accademico e in Consiglio di Amministrazione rappresentanti che peroreranno al meglio la nostra causa.

 

In generale non c’è un vero motivo per visitare farmacia ogni volta che si sta per comprare farmaci. farmacia online è un metodo sicuro per ottenere farmaci. Come tutti gli altri medicina, Kamagra è di solito classificati in base del suo principio attivo. Un sacco di uomini sul “kamagra oral jelly 100mg“. Hai mai sentito parlare “Kamagra Oral Jelly in Regno Unito“? Un sacco di farmacie lo descrivono come “kamagra 100mg“. In occasione malattia renale può causare all’impotenza. Le cause della disfunzione erettile includono lesioni al pene. Malattia cronica, alcuni farmaci, e tessuto cicatriziale nel pene possono anche causare la disfunzione erettile. Discutere la questione con il proprio medico per assicurarsi che è possibile utilizzare questo generico. Più informazioni in grado di fornire il meglio in grado vostro professionista sanitario sarà quello di aiutare.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here